Spara in aria per fa fuggire i ladri. Ritirato il porto d’armi

carabinieriRitirato il porto d’armi e sequestrati una ventina di fucili regolarmente denunciati, perché la legge vieta di sparare in pieno centro abitato

Vobarno (Brescia), 25 novembre –  Spara in aria quattro colpi col fucile per mettere in fuga i ladri e gli ritirano il porto d’armi. È accaduto ieri sera a un imprenditore 49enne di Vobarno nel Bresciano.

L’uomo ha chiamato i carabinieri e, in attesa del loro arrivo, ha sparato per far scappare i ladri entrati nei suoi capannoni di legna da ardere e pellet. I ladri sono scappati e all’imprenditore è stato ritirato il porto d’armi e sequestrati una ventina di fucili regolarmente denunciati, perché la legge vieta di sparare in pieno centro abitato.

Il Giorno

 

lc

One thought on “Spara in aria per fa fuggire i ladri. Ritirato il porto d’armi

  1. Mi sembra che ci siano abusi evidenti. Il ritiro del porto armi non è una cosa automatica; nemmeno il sequestro dei fucili: al massimo poteva essere sequestrato quello con cui ha sparato in aria. Questa prassi è tipica di una società senza stato di diritto!

Comments are closed.