Russia, 50 imprenditori turchi fermati e portati in carcere: «Hanno mentito su motivi viaggio»

PUTINUn gruppo di circa 50 imprenditori turchi è stato fermato dalle autorità russe a Krasnodar, nella Russia meridionale, con l’accusa di aver mentito sul motivo del loro ingresso nel Paese. Lo riferisce la Cnn Turk.

Secondo quanto raccontato da uno degli imprenditori, la comitiva sarebbe stata fermata ieri per poi comparire stamani davanti a un giudice, che li avrebbe condannati a dieci giorni di detenzione e una multa di 4 mila rubli (poco meno di 60 euro).

In base alle accuse i cittadini turchi hanno dichiarato di essere in Russia per turismo e non per partecipare a una fiera agricola, come avrebbero invece fatto. La tensione tra Russia e Turchia è forte dopo che due giorni fa un jet di Mosca è stato abbattuto da caccia di Ankara alla frontiera con la Siria.

26 novembre 2015

IlGazzettino

ER