Arrestati volevano colpire Grand Place

Immagine

Un inseguimento, uno scontro a fuoco, due arresti, ma per fortuna nessun ferito in una via molto trafficata di Bruxelles, nella zona commerciale di Ixelles, vicina al centro. Secondo la ricostruzione di Le Soir, una macchina con targa francese ha forzato un posto di blocco, aggredendo gli agenti. A quel punto l’auto avrebbe cercato di scappare nel tunnel di Avenue Louise, andando contromano.

Tra gli obiettivi dei due sospetti terroristi arrestati tra domenica e lunedì un attacco nella Grand Place, la principale piazza di Bruxelles, a fine anno. Lo ipotizzano fonti vicine agli inquirenti. L’ufficio del Procuratore si era limitato a dire che il gruppo terrorista stava preparando “diversi attacchi a luoghi simbolo della città durante le feste di fine anno”.

E’ stata rafforzata la sicurezza nella Grand Place di Bruxelles e nelle zone circostanti, alla luce degli ultimi arresti. Tuttavia, le autorità fanno sapere che nulla fa pensare a una minaccia ‘imminente’, per cui l’allerta in città rimane al livello tre, in una scala da uno a quattro, sino alla fin dell’anno, cosi’ come e’ stato deciso settimane fa. Poi, nel 2016, si esaminerà, il da farsi.

Fonte Ansa

Roma, 30 dicembre 2015