Minaccia di fare saltare il palazzo. Denunciato

S.G., anni 43, di San Gavino Monreale (CA) ma residente ad Oristano, minaccia di fare saltare in aria il palazzo e viene denunciato dagli Agenti della Sezione Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Oristano, Diretto dal Commissario Capo della Polizia di Stato Dr. Michele Amatulli. Sono da poco trascorse le 06:00 di questa mattina quando una donna chiama il numero di soccorso pubblico della Polizia di Sato “113” per chiedere l’intervento di una volante in via Gennargentu, in quanto l’inquilino dell’appartamento accanto al suo stava urlando. I Poliziotti raggiungono l’indirizzo segnalato e contattano la richiedente, proprietaria dell’intero immobile, che indica in S.G. l’inquilino che stava disturbando e fa notare loro che il portoncino della propria abitazione è imbrattato di salsa di pomodoro. E’ apparso subito trattarsi di una banale lite tra proprietario e inquilino dettata da pregressi malintesi e disaccordi. Gli Agenti calmano gli animi di entrambe le parti che invitavano a risolvere l’eventuale diatriba ricorrendo alle vie legali. La situazione che sembrava essere risolta è destinata ad aggravarsi alle ore 07:00 quando i Poliziotti devono intervenire nuovamente. Lo scenario questa volta è ben più grave. S.G. è barricato nel proprio appartamento e dal balcone minaccia di fare saltare l’intero palazzo con delle bombole di Gas Propano Liquido. Intento ribadito alla presenza degli Agenti che con lui intavolano una trattativa, poco dopo positivamente risolta. S.G. lascia accedere i Poliziotti al proprio appartamento che lo inducono a ragionare e desistere dall’insano gesto. S.G. viene quindi accompagnato in Questura per gli accertamenti e gli approfondimenti del caso, al termine dei quali viene denunciato in stato di libertà. Dovrà ora rispondere di fronte al Giudice delle gravi minacce messe in atto. Inoltre, precauzionalmente, ad S.G. è stato ritirato il “Porto di Fucile Uso Caccia”, pur non essendo in possesso di alcuna arma.

30/12/2015
RG