E LA TRATTATIVA NON ESISTE PIU’

Dunque, se non c’è stata alcuna trattativa, per quale assurdo motivo Mario Mori e Mauro Obinu avrebbero impedito, anzi ritardato il più possibile, l’arresto del superlatitante Bernardo Provenzano? “Inconfessabili interessi extraistituzionali” che avrebbero addirittura caratterizzato “la carriera del generale Mario Mori”.
Questo è il nuovo teorema: nessuna trattativa, ma Mario Mori è un carrierista.

Questi interessi sono talmente “inconfessabili” che il processo, finora, non ha saputo dimostrarli.

La giustizia farà il suo corso. Intanto però la pubblica accusa ha subito il primo smacco. Dover ammettere che la trattativa non sia mai esistita non deve essere stato tanto facile, per chi ci ha costruito intorno processi e intere paginate sui giornali.

Non ci aspettavamo le scuse. Ma possiamo aspettarci che la Giustizia, quella con la G maiuscola, faccia il suo dovere. E questo è stato solo il primo tassello.

Il castello delle calunnie è destinato a crollare lentamente, pezzo dopo pezzo.

CONTINUA SU SOSTENITORI.INFO
20 gennaio 2016

Riccardo Ghezzi