OFFERTE DI LAVORO ON LINE: OCCHIO ALLE TRUFFE! ECCO LE ISTRUZIONI DELLA POLIZIA

12814442_455129924684470_6636169551353949247_n#‎OCCHIOALLATRUFFA‬: Voleva trovare un lavoro e invece è diventata vittima di un truffatore. E così, invece di incassare qualche euro, ne ha persi 1.500, ossia tutti quelli che aveva immediatamente a disposizione. La storia dell’ennesima truffa arriva dalla val di Fiemme e in questo caso la raggirata non è una persona anziana, ma una donna neppure trentenne. Che è stata «intortata» a forza di chiacchiere e che alla fine ha creduto vero quello che, se le fosse stato raccontato da una persona terza davanti ad un caffè, avrebbe giustamente ritenuto falso. Ma l’abilità di chi organizza il raggiro sta anche in questo, nel riuscire a mettere in confusione la vittima e riuscire così e farle fare tutto quello che vuole. Ed è per questo che le vittime sono tante e le più diverse fra di loro: è un reato subdolo di cui ciascuno potrebbe essere vittima.Questa truffa unisce vari elementi: la ricerca di lavoro, internet e la paura del Fisco. Assieme a quella di un processo penale che – era stato assicurato – avrebbe portato ad una condanna. E ha inizio con la pubblicazione, da parte della donna, sul sito internet «Subito.it» di un annuncio di ricerca lavoro con tanto di numero di cellulare da contattare per avere informazioni. Numero che è stato però usato dal truffatore che si è presentato come un «esattore» del Fisco, incaricato di informare la donna che stava per essere aperto contro di lei un procedimento.