“Perché liberi 24 ore dopo?” I dubbi sugli ostaggi salvati

Ma c’è ancora da chiarire cosa sia successo nel blitz delle forze libiche contro i sequestratori. Fonti della sicurezza libiche, citate da Repubblica, invece, dicono infatti che i due italiani sarebbero stati uccisi dai sequestratori dell’Isis prima del blitz della polizia libica.

Quello che c’è di certo nella polveriera libica, è che gli altri due italiani che erano stati rapiti, sono vivi e stanno bene. Hanno anche diffuso un video in cui chiedono di tornare rapidamente in Italia. Stanno bene ma sono “psicologicamente devastati”.

Roma, 4 marzo 2016

fonte ilGiornale