Brasile, ex presidente Lula portato in questura

Prelevato da polizia per essere interrogato

Il giudice brasiliano Sergio Moro, titolare dell’inchiesta ‘Lava Jato’, che in passato ha detto di ispirarsi ad Antonio di Pietro e al pool di Mani Pulite, ha disposto l’accompagnamento coatto per l’ex presidente del Brasile, Luiz Inacio Lula da Silva, che si era rifiutato di andare a deporre su un caso di presunta corruzione. Al momento Lula non è in stato di fermo né di arresto. Perquisizioni sono in corso nell’abitazione e nell’ufficio dell’ex presidente. “Ci sono elementi di prova che l’ex presidente Lula abbia ricevuto denaro proveniente dallo schema interno a Petrobras”: hanno spiegato in una nota gli inquirenti della ‘Lava-Jato’ (l’inchiesta sullo scandalo di corruzione nella compagnia statale del petrolio).

Roma, 5 marzo 2016

fonte ANSA