MADRE TERESA DI CALCUTTA SANTA, IL 15 MARZO PAPA FRANCESCO FIRMA LA CANONIZZAZIONE

L’annuncio ufficiale dopo il concistoro ordinario di questo mese. Il 5 settembre, in concomitanza con l’anniversario della morte della religiosa, la possibile data della proclamazione

madreteresadicalcutta

Il prossimo 15 marzo Papa Francesco firmerà il decreto per la canonizzazione di madre Teresa di Calcutta.
La notizia è stata ufficializzata dalla stampa della Santa Sede, che informa che “martedì 15 marzo 2016, alle ore 10, nella sala del Concistoro del Palazzo apostolico vaticano, il Santo Padre Francesco presiederà la celebrazione dell’ora terza e il Concistoro ordinario pubblico per la canonizzazione”, tra l’altro, della beata Teresa di Calcutta. Un nuovo passo in avanti, dunque, verso il processo che porterà la religiosa albanese nata nel 1910 e morta a Calcutta nel 1997 a diventare santa. La data della proclamazione non è stata ancora comunicata, ma dovrebbe essere annunciato proprio il 15 marzo. Tutto lascia pensare che il tutto avverrà il 5 settembre, in corrispondenza col giorno della scomparsa di Madre Teresa.
Le parole del Papa su Madre Teresa di Calcutta

Solo ieri, Papa Francesco aveva menzionato la futura santa quando, all’Angelus, ha ricordato le quattro suore del suo ordine uccise in Yemen. “Esprimo la mia vicinanza alle Missionarie della Carità per il grave lutto che le ha colpite due giorni fa con l’uccisione di quattro religiose ad Aden, nello Yemen, dove assistevano gli anziani”, ha detto Bergoglio. “Prego per loro e per le altre persone uccise nell`attacco, e per i familiari. Questi sono i martiri di oggi e questi non sono copertina dei giornali, non sono notizie. Questi danno il sangue per la Chiesa. Questi sono vittime dell’attacco da parte di quelli che li hanno uccisi e anche dell’indifferenza di questa globalizzazione dell’indifferenza. Madre Teresa accompagni in paradiso queste sue figlie martiri della carità, e interceda per la pace e il sacro rispetto della vita umana”.
Le altre canonizzazioni

Nel concistoro del 15 marzo, il Santo Padre firmerà anche i decreti per la canonizzazione di Giuseppe Sanchez del Rio, Stanislao di Gesù Maria (al secolo Giovanni Papczynski), Giuseppe Gabriele del rosario Brochero e Maria Elisabetta Hesselblad. Brochero, soprannominato Cura Gaucho o Cura Brochero, sarà il primo santo nato e morto in Argentina, il Paese natale del Pontefice. Brochero, un sacerdote nato nel 1840 e morto nel 1914 in odore di santità, è stato proclamato beato il 14 settembre 2013.

Roma, 7 marzo 2016

fonte FanPage