Follia in aereo, passeggero apre il portellone

aereoEra tutto pronto per il decollo. L’aereo della China Southern si stava muovendo in pista quando uno dei passeggeri, in preda al caldo, non ha saputo resistere alla tentazione di aprire il portellone per far entrare un po’ d’aria.

Pechino – L’uomo che mercoledì a Chengdu, nella provincia di Sichuan, a sud-ovest della Cina, ha deciso di aprire il portellone, non ha solo causato un ritardo e fatto infuriare gli altri 130 passeggeri, ma è finito dritto nei guai: perché in Cina chi mette a repentaglio la sicurezza del volo causando gravi conseguenze può essere sottoposto a un processo penale.

Secondo il People’s Daily Online, l’aereo della China Southern, un Boeing 737, sarebbe dovuto partire alle 9.55 per arrivare a Urumqi tre ore e mezza dopo: tuttavia, poco prima che il velivolo decollasse, l’uomo, seduto nelle ultime file, ha aperto il portellone scatenando il panico. Il passeggero ha spiegato all’equipaggio che sentiva caldo e si sentiva soffocare e così ha deciso di far entrare un po’ di fresco. Per questo “piccolo” inconveniente, il volo CZ3693, è decollato da Chengdu alle 10.52 accumulando un ritardo finale di 40 minuti.

Non è la prima volta che in Cina avvengono incidenti del genere: nel 2015 due persone furono arrestate per l’apertura di tre portelloni dopo una lite in merto al ritardo dell’aereo. Una delle persone finite in manette era una guida turistica che ha dovuto scontare 15 giorni di carcere dopo aver causato il panico. Quale sarà la sorte del passeggero del volo della China Southern non è dato sapere: è certo che non si sarà potuto sottrarre alla furia e agli sguardi in cagnesco delle altre persone a bordo.

Gazzettino
10 Marzo 2016