Meteo: ECCO IL FREDDO SIBERIANO. TEMPERATURE IN PICCHIATA. ECCO DOVE E DA QUANDO

freddo

Si sta per chiudere una settimana nella quale il maltempo è stato protagonista e con esso anche un clima decisamente più freddo del normale. Una vasta circolazione depressionaria continua ad essere alimentata da aria fredda in discesa dal Nord Europa. L’Italia è quindi da giorni in balia di varie perturbazioni, con il maltempo che si è andato a localizzare verso le regioni più meridionali. Ora il freddo si è comunque andato affievolendo e le temperature risulteranno più miti anche nel weekend, ma nuove sorprese meteo sono previste all’inizio della nuova settimana: l’anticiclone, posizionato sul Nord Europa, favorirà lo scorrimento di un blocco d’aria fredda dall’Est Europa in spostamento verso ovest. Risulterà coinvolta anche l’Italia, con instabilità che tornerà a ravvivarsi e calo termico più forte al Nord e sulle Adriatiche.

IL METEO DI SABATO 12 MARZO – Giornata odierna improntata al forte maltempo per le regioni meridionali, con l’area ciclonica centrata sulla Sicilia che determinerà precipitazioni intense, prevalentemente temporalesche, soprattutto su aree joniche di Calabria e Lucania. Piogge e rovesci bagneranno ad intermittenza anche la Sicilia, così come i settori orientali e meridionali della Sardegna. Le correnti orientali determineranno piogge sparse anche lungo tutte le regioni adriatiche fino alla Romagna, con fenomeni più significativi a ridosso dei rilievi. In Appennino la neve cadrà ancora a quote mediamente attorno ai 1200 metri lungo i versanti adriatici e a 1400 metri sui monti dell’Appennino Meridionale, con accumuli molto importanti sulle cime del massiccio della Sila e sul Pollino. Asciutto e clima mite su gran parte del Nord e regioni centro-settentrionali tirreniche.