Rapina in villa con sparatoria: ferito gravemente un custode, l’altro massacrato di botte

CARA 4

 

Pensavano forse a un colpo facile, visto che il proprietario – un generale dell’esercito – non era in casa. Ma in quella villa immersa nelle campagne di Graffignano, paese della Teverina, i ladri ieri sera intorno alle 20 hanno trovato i due custodi.

Contro uno di loro hanno aperto il fuoco, sparando diversi colpi che l’hanno centrato all’addome. All’arrivo dei soccorsi, le sue condizioni sono subito apparse gravi. Trasportato in codice rosso a Belcolle, ora è affidato alle cure del reparto di Ortopedia. L’altro custode è stato invece ferito con calci e pugni.

Al momento, non si conoscono ulteriori dettagli sulla rapina. Si sa che la banda di malviventi, sorpresa mentre entrava nel casale, dopo aver ferito i due è scappata a piedi dileguandosi per i campi. Da questa mattina all’alba i Ris stanno setacciando la villa per raccogliere indizi utili a smascherare i rapinatori. Intanto, nelle zone intorno è caccia all’uomo con decine di carabinieri impegnati.

di Federica Lupino

Fonte Il Messaggero

Viterbo, 12 marzo 2016