Rischia ictus dal parrucchiere: colpa del lavandino per shampoo

1416840444-parruccaFate attenzione quando andate dal parrucchiere perché potreste essere colpiti “dall’ictus da salone di bellezza”. Una giovane statunitense lo ha imparato a sue spese. Elizabeth Smith nel gennaio 2014 era andata dal parrucchiere per una normale piega, ma otto giorni dopo ha cominciato a sentirsi male. I medici le hanno diagnosticato un ictus e con un intervento d’urgenza è stata salvata da una morte certa. Gli infermieri le hanno detto che è stata colpita “dall’ictus da salone di bellezza”, una sindrome che si manifesta quando il lavandino per lo shampoo non è regolabile.

I medici hanno spiegato, che quando il collo si trova in una posizione di massima tensione ed estensione, le arterie possono dilatarsi o addirittura rompersi. A causa di queste anomalie del flusso di sangue che arriva al cervello, si potrebbe manifestare l’ictus. Elisabeth ha raccontato a Buzzfeed che inizialmente era un po’ scettica della diagnosi dagli esperti, ma poi si è dovuta ricredere. “Ho detto alle mie amiche di chiedere ai loro parrucchieri se potrebbe essere vero quello che mi hanno detto gli infermieri. L’80% degli intervistati ha confermato tutto. Tutti lo sanno, ma non dicono niente per non spaventarci“.

La giovane è rimasta sconvolta da questa scoperta e con una sua campagna di sensibilizzazione ha cercato di far conoscere a più persone possibili la sua storia e questo ictus particolare. I medici l’hanno comunque rassicurata e le hanno consigliato di stare attenata alle sedie di lavaggio: se sono regolabili è tutto sotto controllo, altrimenti non c’è da fidarsi ed è meglio cambiare parrucchiere.

Fonte: Il Giornale
16/3/2016