Renzi fa la festa a tutti i papà, guardate cosa ha fatto..

renzi gelato

“È la festa del papà. Voglio fare gli auguri a tutti i papà. Anzi, lasciatemelo dire in toscano: a tutti i babbi”. Lo scrive Matteo Renzi nella e-news. “Un pensiero speciale a chi non ha più un padre da abbracciare. A chi lo ha perso quest’anno, magari per una malattia. O in servizio per il proprio Paese, come purtroppo accaduto ad alcuni: incontrarvi, ascoltarvi, leggere le vostre email significa immergersi in un’esperienza dolorosa ma anche molto umana e intensa. È una festa bella, questa del 19 marzo. Ma per alcuni di voi è anche una festa difficile: spero che possiate sentire l’affetto di tutti gli italiani. E, ne sono certo, di chi vi vuole bene”, sottolinea il premier.

La riflessione – “Chi segue le enews da tempo sa che amo molto le riflessioni di Massimo Recalcati, un pensatore italiano molto stimolante, che ha prodotto numerose suggestioni sull’eclissi del padre nella società di oggi. Ne ha scritto più volte, in varie sedi. Recalcati parla del nostro tempo e della nostra società evidenziando i rischi di ‘una patria senza padri’. È una riflessione molto interessante, che andrebbe fatta sempre di più in un dibattito politico troppo spesso volgare e meschino. Ne parlo oggi perché la festa del papà è anche occasione di un pensiero più sociologico e politico”, conclude. Il premier si ricorda di tutti i papà, anzi di tutti i babbi, tranne il suo, Tiziano indagato per bancarotta .

LiberoQuotidiano
19 Marzo 2016