Tutti con gli occhi al cielo, l’annuncio degli scienziati: “Sono due e stanno passando sulla Terra”. ECCO QUANDO

comete

In arrivo in questi giorni ci sono non una, ma ben due comete. Una delle due, nella giornata di domani, “sfiorerà” la Terra, passando ad appena 3.5 milioni di km da noi e classificandosi terza per distanza nella storia dei passaggi ravvicinati. Lo evidenzia Media Inaf, il notiziario online dell’Istituto nazionale di astrofisica. Entrambi gli oggetti manterranno quindi una distanza di sicurezza dal nostro pianeta, e potrebbero avere in comune qualcosa in più di alcuni parametri orbitali: in passato potrebbero essere state una cometa sola.

La prima cometa si chiama P/2016 BA14, ed è stata scoperta il 22 gennaio 2016 grazie al telescopio PanSTARRS, gestito dall’Università delle Hawaii. Inizialmente si è pensato che l’oggetto scoperto fosse un asteroide, ma le osservazioni successive, realizzate da un team composto da ricercatori dell’Università del Maryland e del Lowell Observatory, hanno mostrato la presenza di una debole coda, rivelando che si trattava di una cometa.

L’orbita di questa cometa appena scoperta, però, aveva in serbo una sorpresa. Gli scienziati hanno notato che la traiettoria di P/2016 BA14 era sorprendentemente simile a quella della cometa 252P/LINEAR, che era stata avvistata per la prima volta il 7 aprile del 2000, nel contesto della campagna osservativa denominata Lincoln Near Earth Asteroid Research (LINEAR) del Massachusetts Institute of Technology.