MENINGITE: CRESCE LA PAURA. Altri due casi a Napoli

1627337_mmDue casi di meningite. E un unico comune denominatore: Sant’Anastasia. Nel reparto di rianimazione del policlinico federiciano giovedì scorso sono arrivati, in condizioni estremamente critiche, due pazienti in coma: una giovane donna di venticinque anni e un uomo di sessantuno. Entrambi risultavano positivi ai test sulla meningite.Inizialmente sembravano due casi isolati perchè la donna proveniva, appunto, da Sant’Anastasia. L’uomo, invece, dal centro storico di Napoli. Indagando, però, si è scoperto che il sessantunenne lavora proprio nel comune alle falde del Vesuvio. E dal policlinico, così, è partita la segnalazione alle autorità sanitarie per verificare se ci sono stati punti di contatto tra i due pazienti e per le disinfestazioni del caso.

I due pazienti sono entrambi in condizioni critiche. La venticinquenne è stata trasferita l’altro giorno nel reparto di rianimazione del Cotugno dove versa in imminente pericolo di vita, con danni cerebrali irreversibili e un cuore fortemente compromesso. Il sessantunenne, invece, è rimasto nella rianimazione del policlinico, in una condizione di isolamento dagli altri pazienti. È impercettibilmente meno grave e i medici non disperano di salvarlo.

Fonte: Il Mattino
23/3/2016