Le spacca la testa a martellate per rapinarla, la decisione del giudice è sconcertante

saramartellatetreno

 

L’ha presa a martellate per rubarle 15 euro e il telefono ma non finirà in galera per tentato omicidio. Il rumeno irregolare di 32 anni che ha colpito alla testa una ragazza italiana di 22 sul treno, resta in carcere con la sola accusa di lesioni gravi e rapina. Come richiesto dal pm Bruna Albertini.

L’aggressione era avvenuta sul treno della linea S5 Treviglio-Varese. La giovane era diretta a Milano e sedeva da sola nel vagone quando l’uomo l’ha assalita alle spalle colpendola ripetutamente al capo con un martelletto rompivetro di quasi un chilo quindi le ha rubato la borsa ed è sceso in tutta fretta alla stazione di Cassano d’Adda. La giovane non ha mai perso conoscenza e dopo aver chiamato il capotreno ed essere stata soccorsa è riuscita a descrivere il delinquente in fuga.
Roma, 24 Marzo 2016

fonte LiberoQuotidiano