+++LUTTO NEL MONDO DEL CALCIO, UNA MORTE ORRENDA+++

fernandezudinese

È morto come un senzatetto, in un hangar abbandonato a 20 chilometri da Parigi, a Domont, dopo aver sognato di sfondare nella Serie A degli anni ’90 e dei miliardi. Ha giocato anche con Zinedine Zidane, ma da tempo viveva così, senza fissa dimora, e si era fatto conoscere nella città francese di 14mila abitanti come il clochard del mercato rionale.

Ma Joachim Fernandez, 43 anni, non era solo un senzatetto. Era uno dei tanti a cui il calcio degli anni ’90 aveva promesso la luna, rendendogli briciole. Anche a Udine, dove transitò nella stagione 1997-1998, quella del terzo posto con Alberto Zaccheroni in panchina. Ora, settimane dopo il decesso, la salma è stata rimpatriata a Ziguinchor, seconda città del Senegal, suo Paese natale.

 

Il Gazzettino
9 Aprile 2016