Allarme Equitalia, nuova truffa: le mail che ti rubano i soldi

Meccanico va in pensione, da Equitalia cartella esattoriale di oltre 7 milioni

Attenzione alle mail che ricevete da Equitalia. L’agenzia delle entrate ha lanciato un allarme sugli avvisi di pagamento che arrivano attraverso laposta elettronica. Continuano infatti ad arrivare a Equitalia segnalazioni di mail-truffa con mittente fatture@gruppoequitalia.it, equitalia@sanzioni.it, servizio@equitalia.it, noreply@equitalia.it, multe@equitalia.online o simili, contenenti presunti avvisi di pagamento di Equitalia e che invitano a scaricare file, a utilizzare link esterni o a effettuare pagamenti.

Equitalia ha avuto conferma dalla Polizia Postale che “da tempo è in atto una campagna di phishing, cioè di tentativi di truffa informatica architettati per entrare illecitamente inAttenzione alle mail che ricevete da Equitalia. L’agenzia delle entrate ha lanciato un allarme sugli avvisi di pagamento che arrivano attraverso la posta elettronica. Continuano infatti ad arrivare a Equitalia segnalazioni di mail-truffa con mittente fatture@gruppoequitalia.it, equitalia@sanzioni.it, servizio@equitalia.it, noreply@equitalia.it, multe@equitalia.online o simili, contenenti presunti avvisi di pagamento di Equitalia e che invitano a scaricare file, a utilizzare link esterni o a effettuare pagamenti.

Equitalia ha avuto conferma dalla Polizia Postale che “da tempo è in atto una campagna di phishing, cioè di tentativi di truffa informatica architettati per entrare illecitamente in possesso di informazioni riservate” e a questo proposito tiene a precisare in una nota che “è assolutamente estranea all’invio di questi messaggi e ha già presentato querela contro ignoti, pertanto raccomanda nuovamente di non tenere conto della email ricevuta, di eliminarla senza scaricare alcun allegato e di non effettuare i pagamenti richiesti”. In ogni caso è possibile richiedere informazioni al call center di Equitalia al numero verde 800178078 o al numero 02 3679 3679 (secondo piano tariffario). possesso di informazioni riservate” e a questo proposito tiene a precisare in una nota che “è assolutamente estranea all’invio di questi messaggi e ha già presentato querela contro ignoti, pertanto raccomanda nuovamente di non tenere conto della email ricevuta, di eliminarla senza scaricare alcun allegato e di non effettuare i pagamenti richiesti”. In ogni caso è possibile richiedere informazioni al call center di Equitalia al numero verde 800178078 o al numero 02 3679 3679 (secondo piano tariffario).

Fonte: LiberoQuotidiano
9 Aprile 2016