Controllo del territorio: servizi della Polizia di Stato.

POLI 4

 

Si sono protratte per l’intera settimana le operazioni straordinarie di controllo del territorio effettuate dalla Polizia di Stato nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di contrasto alla ”criminalità diffusa”.

Le operazioni sono state articolate, oltre che in verifiche amministrative, in posti di controllo su strada, in servizi di vigilanza in forma dinamica nelle zone cittadine di Sondrio e Morbegno, ed hanno impegnato gli agenti della Questura cittadina in collaborazione con gli operatori del Reparto Prevenzione Crimine di Milano.

Complessivamente, nel corso dei servizi, sono stati identificate 280 persone, controllati 113 autoveicoli e  sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria:

–            per il reato di furto, un sedicenne di Sondrio, che, incappato in un controllo nei pressi di questa stazione ferroviaria, è stato trovato in possesso di un giaccone in pelle, che aveva asportato poco prima da un balcone di un condominio;

–            per il reato di evasione, una ventinovenne di questo capoluogo, che, già agli arresti donmiciliari poichè tratta in arresto nei giorni scorsi per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, non è stata trovata nella propria abitazione;

–            per rifiuto di indicazioni delle proprie generalità, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, un cittadino rumeno che ha cercato di sottrarsi ad un controllo effettuato dagli agenti operanti in un pubblico locale di questo Piazzale Bertacchi.

Inoltre, un minorenne, trovato in possesso di alcune dosi di hashisc, nei pressi di un esercizio di Morbegno, è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti mentre un cittadino marocchino, rintracciato presso la stazione ferroviaria di Morbegno, irregolare sul territorio nazionale, è stato espulso dal territorio dello Stato.

E’ stata intensificata l’attività nel settore delle misure di prevenzione: nel corso della settimana, sono stati adottati cinque provvedimenti di rimpatrio con foglio di via obbligatorio da vari comuni della provincia.

Le verifiche amministrative hanno riguardato complessivamente nove locali pubblici, senza che siano state riscontrate delle violazioni.

 

Roma, 11 aprile 2016

fonte Polizia di Stato