Entra in chiesa con uno zaino Poi il grido: “Allah u Akbar”

A Civitanova Marche un uomo di colore ha fatto irruzione in chiesa durante la messa domenicale, invocando Allah

 

Prima ha fatto irruzione in chiesa durante la messa, poi subito dopo ha iniziato ad invocare Allah.

Quel grido “Allah u Akbar” simbolo di tante stragi islamiste.

È successo a Civitanova Marche, durante la messa domenicale di ieri sera alle 19. Un giovane di colore è entrato nella chiesa di “Cristo Re” con uno zaino. Poi si è avvicinato all’altare urlando frasi alternate alle invocazioni ad Allah. Il grido “Allah u Akbar” e la presenza dello zaino hanno allarmato i fedeli presenti alla funzione religiosa.

Il parroco, però, non si è fatto intimorire. Ed ha continuato la celebrazione della Santa Messa. Intanto, scrive il Messaggero, alcuni presenti avvertivano il 113. Il ragazzo ha cercato di scappare, ma è stato fermato dalle forze dell’ordine e portato in Commissariato.

 

Roma, 11 aprile 2016

fonte IlGiornale

One thought on “Entra in chiesa con uno zaino Poi il grido: “Allah u Akbar”

  1. Questo Signore Musulmano sentiva di entrare nella Chiesa Cattolica perché voleva convertirsi al Cattolicesimo, pregava il Dio Unico. Poteva evitare di gridare durante la funzione religiosa, ciò significa la mancanza di rispetto nei confronti di Dio stesso. A CHE SERVE PREGARE ALLAH E POI SI E’ MANIFESTATO DA BESTIA E I SUOI SIMILI SONO CANNIBALI CHE SI MANGIANO LE PERSONE. DIO abbia pietà di lui e gli dia il riposo eterno in una fogna.

Comments are closed.