Newcastle punito. Scaricò Gutierrez malato di cancro

gutierrez

L’anno scorso il club decise di non rinnovare il contratto all’argentino (oggi al Deportivo), che aveva sconfitto un tumore ai testicoli. E che decise di intentare una causa di lavoro alla sua ex società. Il tribunale gli ha dato ragione: fu un atto di “discriminazione”

Un’altra sconfitta per il Newcastle, a un passo dalla retrocessione in Championship: Jonas Gutierrez, 32 anni, ha vinto la causa legale con il club. Il tribunale ha dato ragione all’argentino che si era affidato ai suoi avvocati dopo il mancato rinnovo del contratto al termine della stagione 2014-2015. Nell’ottobre 2013, a Gutierrez, prelevato dal Maiorca nel 2008, era stato diagnosticato un cancro ai testicoli. Dopo i cicli di chemioterapia, era tornato ad allenarsi, ma nel gennaio 2014 fu messo brutalmente alla porta dall’allenatore Alan Pardew: “Non servi più”.

TORNÒ IN CAMPO NEL MARZO 2015 — Gutierrez fu ceduto in prestito al Norwich fino al termine della stagione. Rientrato a Newcastle nell’estate 2014 e affrontato un nuovo periodo di cure, Gutierrez tornò in campo il 4 marzo 2015, nel match contro il Manchester United. L’esterno mancino disputò altre nove gare, segnando un gol al West Ham, fondamentale per la salvezza. A fine stagione, il Newcastle decise di non rinnovare il contratto e la risposta di Gutierrez, dal 1 settembre 2015 tesserato con il Deportivo La Coruna in Spagna, è stata la causa di lavoro al club inglese. Secondo il tribunale, Gutierrez era in grado di svolgere la sua professione e il mancato rinnovo del contratto è stato un atto di “discriminazione”.

IL POST SU FACEBOOK
— Il giocatore non ha commentato la sentenza, ma su Facebook ha postato: “Il club rappresenta i tifosi, non i giocatori o i dirigenti. Popolo del Newcastle ti amo”. Prima dell’insorgere della malattia, Gutierrez era stato utilizzato con regolarità dal Newcastle e questo ha spiegato la sentenza del tribunale: il calciatore è stato discriminato perché il club non lo riteneva più idoneo a giocare. La deposizione di Gutierrez e dei suoi testimoni a favore sono apparse convincenti e credibili, mentre quelle di Pardew, dell’altro ex allenatore del Newcastle John Carver e del direttore tecnico Lee Charnley sono state ritenute “evasive e non convincenti”.
Fonte: Gazzetta.it
15 Aprile 106