PICCHIA LA COMPAGNA CAUSANDOLE LESIONI GRAVI -ARRESTATO

volanti polizia notte pattuglie

 

Questa notte una pattuglia della Polizia di Stato veniva inviata dalla Sala Operativa in questa via San Bernardino da Siena poiché era stata segnalata la presenza di una persona ferita. La pattuglia della Squadra Volante giunta sul posto trovava ad attenderla un signore il quale riferiva che mentre faceva rientro presso la propria abitazione notava una donna seduta sul marciapiede che chiedeva aiuto. Fatto intervenire personale del 118 la donna veniva accompagnata in Ospedale, ove refertata riceveva venticinque giorni di prognosi, decidendo contestualmente di voler denunciare il proprio compagno per percosse. Gli operatori ricostruendo gli eventi, accertavano che nel pomeriggio di ieri, la signora aveva già dovuto ricorrere alle cure dei sanitari per le lesioni subite a seguito di un accesa lite con l’uomo. Nella circostanza il medico l’aveva dimessa con una prognosi di sette giorni. Nel racconto si evidenziava inoltre che il Signor G.M. (italiano del 1969) aveva cercato di aggredirla anche all’interno del pronto Soccorso.

Gli Agenti traevano in arresto l’uomo per lesioni gravi continuate, ponendolo a disposizione dell’A.G. per lo svolgimento del processo con rito direttissimo.

Nella mattinata odierna a seguito dell’udienza di convalida il Signor G.M. patteggiava una pena pari a mesi 6 e giorni 20 di reclusione con sospensione. Il giudice decideva, considerando la gravità della condotta reiterata, di applicare la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa, imponendo una distanza tra i due soggetti non inferiore a 3 Km, oltre al divieto di qualsiasi forma di contatto telefonico o informatico.

 

Roma, 18 aprile 2016

fonte Polizia di Stato