Bimbo di 9 anni scomparso dieci anni fa. La scoperta è mostruosa

Un mistero lungo un decennio con un’unica certezza: un bimbo di 9 anni volatilizzato nel nulla. Adesso, a 10 anni dalla scomparsa di Colton Clark, la svolta: per l’omicidio del piccolo sono finiti in manette Rex e Rebecca Clark, i due zii con cui il bambino e suo fratello abitavano in un casa di Seminole County, in Oklahoma.

I genitori avevano perso la patria potestà di Colton e del fratello Homer quando i bimbi avevano pochi anni d’età: avevano problemi con la droga e due zii si fecero avanti per adottarli e crescerli.

Ma quelli che dovevano essere anni felici si trasformarono in un incubo. Secondo quanto ha raccontato Homer, Rex e Rebecca accusavano i ragazzi di rubare e poi li picchiavano con cavi elettrici, scope e con oggetti contundenti. L’ultima volta che Homer ha visto Colton è stata una sera di primavera: il fratello aveva il viso livido ed era immobile sul divano. Poi il nulla.

Da quel momento Colton è diventato un fantasma, mentre i due zii continuavano a minacciare Homer di morte se avesse raccontato quello che succedeva dentro quelle mura. All’epoca gli misero in bocca una storia da ripetere alle forze dell’ordine e lui obbedì per paura di morire.