I Carabinieri arrestano 40enne per rapina.

Sono le 3 del mattino di domenica quando una 24enne di Como, in città per trascorrere la serata, si accorge che la sua borsa è sparita dalla panchina sulla quale stava chiacchierando con il fidanzato, un 21enne di Taranto.

La giovane non si perde d’animo, e mediante il cellulare del ragazzo attiva l’applicazione per la localizzazione del proprio smartphone, rubato assieme alla borsa. Il telefono viene individuato a soli 30/40 metri di distanza.

Vengono allertati i Carabinieri, ma la coppia decide comunque di dirigersi verso il luogo segnalato e, proprio in Viale Gorizia, notano un maghrebino con la borsa appena sottratta ancora in mano. Il ragazzo si avvicina, chiedendo la restituzione del maltolto. Ne nasce una colluttazione, nel corso della quale il ladro cerca di colpirlo e guadagnare la fuga.

Nel frattempo arriva una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Milano ed i militari dell’Arma bloccano e arrestano il malfattore, un cittadino marocchino del ’76, irregolare sul territorio nazionale, con precedenti per reati contro il patrimonio. Ora si trova in carcere e, per aver aggredito il giovane, dovrà rispondere di rapina.
Roma, 20 aprile 2016
fonte Arma dei Carabinieri