Rinvio sulla legittima difesa Insorge la Lega: “Vergogna”

A favore della richiesta di rinvio Pd, Ap, SI; contrari, oltre alla Lega, FI, Cor, M5S. Di fatto con questo rinvio in commissione viene mutato il testo che aveva presentato la Lega Nord.A chiedere il rinvio in commissione è stata Area popolare per tentare di inserire nel testo una norma che faccia “scattare automaticamente la legittima difesa se si è in presenza di bambini”. Una proposta, però, che al momento non è stata ancora mai avanzata ufficialmente all’alleato di governo, il Pd, fanno notare fonti dem. Il Pd, pur dicendosi pronto ad andare in Aula e a votare la legge, non ha innalzato muri di fronte alla richiesta di un approfondimento in commissione. Con questa mossa si allungano i tempi per l’approvazione del testo. “L’unica legge seria e efficace che estende e rende effettiva la legittima difesa introducendo la difesa legittima domiciliare è quella dalla Lega Nord, tutte le altre proposte, compresa quella del Pd, sono solamente un imbroglio.

Imbrogli inutili e dannosi per la sicurezza dei cittadini”, spiega Nicola Molteni della Lega Nord. In Aula i parlamentari del Carroccio indossavano, sotto la giacca, una maglietta bianca con la scritta a caratteri, verdi, cubitali “difesa sempre legittima”. E sul rinvio del testo è arrivato anche il commento di Matteo Salvini: La proposta della Lega è molto semplice, riconosce che la legittima difesa è sempre legittima difesa. Non esiste il reato di eccesso di legittima difesa, non può essere il cittadino perbene, il poliziotto perbene o il commerciante perbene, se aggredito, a valutare alle tre di notte, con un incappucciato in casa, se la pistola è carica, se il coltello è affilato…”, ha affermato a Sky TG24. “Chi viola la proprietà privata e mette a rischio la vita di qualcun altro deve mettere in conto che può uscire ’steso da quella situazione. Quindi la legittima difesa è sempre legittima. In un Paese normale una proposta così banale – aggiunge – verrebbe approvata in un quarto d’ora: stiamo parlando di una proposta banale, di media intelligenza, di buon senso. Se così non fosse – attacca – sarebbe l’ennesima riprova che il governo e una parte di Parlamento preferiscono i delinquenti, sono amici dei delinquenti, perchè favorisci i delinquenti, perchè favorisci i rapinatori, perchè favorisci gli spacciatori”.

Fonte: Il Giornale

21/4/2016