Evade dai domiciliari e fugge all’alt della Polizia. Arrestato

Le volanti della Polizia di Stato hanno proceduto ieri all’arresto di un cittadino marocchino di 44 anni, sorpreso nella flagranza del reato di evasione dalla detenzione domiciliare.

L’equipaggio di una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale, nel corso della consueta attività di pattugliamento per la prevenzione e repressione dei reati, nel transitare in Via Prà, ha deciso di procedere al controllo di un’autovettura ma da questa, una volta arrestata la marcia, usciva il conducente che, improvvisamente, si allontanava di corsa verso la recinzione dei binari del treno, li scavalcava ed iniziava una rocambolesca fuga lungo la linea ferroviaria.

Immediatamente gli agenti si ponevano all’inseguimento del fuggitivo, comunicando costantemente la propria posizione al Centro Operativo, che faceva convergere sul posto altre volanti. Il fuggitivo nel frattempo scavalcava il muro divisorio tra la ferrovia ed il VTE, riuscendo momentaneamente a far perdere le proprie tracce. I poliziotti proseguivano nelle ricerche nell’area portuale, fin ad individuare e bloccare l’uomo tra due file di container.

La successiva verifica sull’autovettura abbandonata ha consentito di rinvenire nel vano portaoggetti un coltello a serramanico di cm 15, sequestrato a carico del 44enne che è stato pertanto denunciato per il reato di porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere.

L’arrestato è stato associato alle camere di sicurezza della Questura in attesa del processo per direttissima fissato per questa mattina.

 

Roma, 22 aprile 2016
fonte Polizia di Stato