Meteo, arriva il terribile CICLONE MEDUSA. Rovina il ponte del 25 aprile. ECCO DOVE

Manca veramente poco perché il ciclone “Medusa” prenda vita sul Mar Ligure causando un peggioramento del tempo che da sabato 23 aprile continuerà fino a lunedì 25 aprile. Vediamo cosa succederà e quali saranno le zone italiane più colpite dalle piogge e dalle possibili grandinate.

SITUAZIONE – L’alta pressione africana si ritira verso l’Africa e quella delle Azzorre, prima unita all’Africana, compie un viaggio fin verso il Regno Unito. In questa azione avanzerà dall’Atlantico una prima bassa pressione e nel corso del weekend, la posizione dell’anticiclone delle Azzorre sul Regno Unito, favorirà la discesa di aria artica nordeuropea che entrando nel Mediterraneo dalla Valle del Rodano, innescherà il ciclone Medusa.

QUADRO GENERALE- Tempo in peggioramento da sabato con piogge e temporali probabili su gran parte del Nord e del Centro, possibili fino in Campania e Puglia. Deciso calo termico per l’ingresso di venti più freschi. Vento moderato o forte da Ponente sul mar Ligure con conseguenti mareggiate sulle coste tirreniche, di Bora al Nordest. Entriamo nel dettaglio delle regioni più colpite dalle precipitazioni.

SABATO – Piogge via via più diffuse al Nord su gran parte delle regioni, ma generalmente deboli o solo localmente moderate e con qualche temporali. Perturbato invece al Centro con temporali su Toscana, Lazio, Umbria, quindi con piogge anche moderate o forti. Precipitazioni più deboli o anche assenti lungo il versante adriatico. Al Sud, piogge su Campania e Puglia, anche con dei temporali sul Casertano e Napoletano. Primo calo termico.