Ancora novità sul fronte patente ora è ufficiale: cambia tutto

Revisione della patente: annunciate nuove regole

Novità in vista per chi deve sottoporsi agli esami per la revisione della patente: un nuovo decreto del ministero dei Trasporti ha stabilito misure più severe e test più complessi.

REVISIONE VS RINNOVO – La revisione della patente, diversa dal “semplice” rinnovo, è un provvedimento di natura cautelare che può essere adottato dalla Motorizzazione quando sorge il dubbio che il titolare di patente di guida non sia più in possesso dei requisiti fisici e psichici prescritti, oppure dell’idoneità tecnica. Nel primo caso è prevista una visita presso la Commissione Medica Locale, mentre nel secondo, è disposto un nuovo esame di teoria e guida, considerato che spesso il provvedimento in questione è legato a violazioni del codice della strada.

NUOVE REGOLE PER L’ESAME – Le nuove regole per l’esame di revisione della patante, pubblicate oggi in Gazzetta Ufficiale, sono in linea con la normativa europea per quanto riguarda qualificazione iniziale e formazione periodica dei conducenti di veicoli stradali adibiti al trasporto di merci o passeggeri. Tutti gli esami di revisione saranno svolti su questionari che le Scuola Guida ricaveranno da una banca dati del Dipartimento per i Trasporti.

I questionari non saranno tutti uguali e verranno forniti agli esaminatori secondo un criterio di casualità. Il candidato dovrà scegliere tra la casella “vero” e la casella “falso” ad ogni domanda e affronterà la prova su “supporto elettronico”, tipo un tablet.

TEST E DOMANDE – I test cambiano a seconda del tipo di patente, differenziando il numero delle domande, la durata complessiva e la quantità di errori ammessi
– per la revisione della patente di categoria AM (ciclomotori, età mimina 14 anni) le domande saranno 20. La prova dura 20 minuti, ammessi solo 2 errori pena la bocciatura;