“Mi aveva mordicchiato”: getta il cucciolo di due mesi nella stufa, una morte atroce

DALLAS – Una punizione fuori da ogni logica. Il protagonista, in negativo, di questa assurda vicenda, è Bradley Glenn Boley, 61 anni: ha deciso di gettare il suo cucciolo di 2 mesi di Chihuahua dentro la stufa di casa sua perchè lo aveva mordicchiato. Una cosa totalmente normale e logica per un cucciolo. Ma Boley non ci ha visto più: le urla di dolore della piccola creatura erano fortissime e hanno allertato il vicino di casa.

“Sentivo delle urla fortissime – ha commentato il vicino Boley JerrodFoote -. Ho chiesto cosa fosse successo e lui mi ha detto che quel cucciolo aveva acceso da solo la stufa. Una versione che non reggeva e alla quale non ho creduto. Ho portato il cucciolo dal veterinario, ma per lui non c’è stato niente da fare: aveva ustioni su tutto il suo corpicino, di terzo e di quarto grado”. Dopo essere stato processato, Boley è stato dichiarato colpevole di ‘crudeltà verso gli animali’ ed è stato condannato a 15 mesi di carcere.

 

Fonte: Leggo