La STANGATA! Grandi cambiamenti su SCONTRINI e RICEVUTE FISCALI. Multe fino a 4000 EURO! ATTENZIONE, ECCO COSA DEVI FARE PER EVITARLE

Cambia il verbale di contestazione emesso dalla Guardia di Finanza per l’accertamento della violazione dell’obbligo di emissione degli scontrini e delle ricevute fiscali da parte degli esercizi commerciali. Esso viene aggiornato alle nuove sanzioni previste dalla legge e contiene nuovi dati necessari per il rilevamento dell’infrazione.

Una recente circolare del Comando Generale della Guardia di Finanza ricorda che, tra le numerose modifiche apportate dalla Legge di Stabilità al sistema delle sanzioni tributarie, vi è quella sulle riduzioni e sugli arrotondamenti alle sanzioni previste in materia di scontrini e ricevute fiscali.

In considerazione dei citati adeguamenti, è stato predisposto il fac-simile aggiornato del processo verbale di constatazione degli illeciti in materia di scontrini e ricevute fiscali, nel quale, vengono modificati gli importi delle sanzioni pecuniarie:

a) sanzione amministrativa pecuniaria pari al 100% dell’imposta corrispondente all’importo non documentato e, in ogni caso, non inferiore ad € 500,00 in caso di:

– mancata emissione dello scontrino o ricevuta fiscale;

– emissione di scontrini o ricevute con prezzo inferiore a quello effettivo;

– omessa annotazione nell’apposito registro dei corrispettivi incassati in caso di mancato o irregolare funzionamento dell’apparecchio misuratore fiscale;

b) sanzione pecuniaria da € 250,00 a € 2.000,00 in caso di omessa richiesta tempestiva di intervento per la manutenzione del misuratore fiscale;

c) sanzione pecuniaria da € 1.000,00 ad € 4.000,00 in caso di omessa installazione del misuratore fiscale.

Nel nuovo verbale di constatazione sono stati inseriti i seguenti campi destinati al rilevamento:

– per i controlli a commercianti ambulanti, della tipologia e degli estremi dell’autorizzazione in base alla quale il soggetto esercita l’attività all’atto della violazione riscontrata;