SCATTA L’ALLERTA UFFICIALE: È PERICOLOSO, RITIRATO FARMACO DAL MERCATO. Cosa succede se lo prendi

L’Aifa dispone il ritiro immediato dell’antibiotico nasale usato per sinusiti e tonsilliti che contiene la fusafungina. Segnalate anche reazioni anafilattiche

corriere.it – Rischio di gravi reazioni allergiche. Con questa motivazione il Gruppo di Coordinamento per le Procedure di Mutuo Riconoscimento e Decentrate per i medicinali ad uso umano (CMDh) ha approvato all’unanimità la revoca in tutta l’Unione Europea delle autorizzazioni all’immissione in commercio degli spray a base di fusafungina, valutando che i benefici non superano i rischi. L’Aifa, l’agenzia italiana del farmaco, ha quindi a sua volta avviato la procedura di revoca per il medicinale «Locabiotal 50 mg/5 ml soluzione per via orale e nasale – flacone da 15 ml»,

che è l’unico contenente fusafungina autorizzato in Italia, disponendo intanto il ritiro immediato delle confezioni di Locabiotal presenti sul mercato italiano. La decisione è avvenuta a seguito di una rivalutazione da parte del Comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza dell’Ema (Prac), che ha concluso che i benefici di fusafungina non ne superano i rischi, in particolare per la possibile insorgenza di gravi reazioni allergiche.

Gli effetti collaterali
Il farmaco per la verità è già sotto osservazione da mesi. Già nel settembre scorso L’Agenzia italiana del farmaco, proprio a seguito di un aumento del tasso di segnalazioni di gravi reazioni allergiche incluse reazioni anafilattiche con l’uso della fusafungina aveva richiesto all’Ema (Agenzia europea per i medicinali) una rivalutazione di questo principio attivo.