Ladro di galline colpito da freccia-antifurto: gravissimo. Denunciato proprietario

Un nomade di 54 anni è ricoverato in pericolo di vita dopo essere stato centrato all’addome da una freccia, scoccata da un rudimentale dispositivo antifurto realizzato a protezione di un pollaio. Il proprietario, un filippino di 67 anni residente a Vigevano, dopo aver subito diversi furti di galline aveva deciso di costruirsi un sistema artigianale con un filo teso a pochi centimetri dal suolo: toccandolo si innesca una freccia piazzata su un arco, che parte in direzione del punto in cui si trova l’intruso.

Il ladro, italiano, residente a Vigevano, è rimasto ferito nella notte tra sabato e domenica. Un complice l’ha soccorso e scaricato davanti all’istituto clinico Beato Matteo, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico urgente e poi, domenica mattina, trasferito all’ospedale civile per essere ricoverato in Rianimazione. Solo allora i medici hanno avvisato la polizia, che ha indagato per qualche giorno ricostruendo l’accaduto anche attraverso un esperimento tecnico sul posto in cui è stato riprodotto il funzionamento dell’arco. Il filippino risulta indagato per lesioni personali aggravate.

Fonte: Il Messaggero

28/4/2016

One thought on “Ladro di galline colpito da freccia-antifurto: gravissimo. Denunciato proprietario

  1. I vecchi sistemi funzionano meglio, più dei raggi laser. Auguri al ladro, ti sei beccato una bella freccia. Mangia meno galline e rompi meno i c………… e lascia stare chi lavora per crescere il suo pollame.
    Certamente sarebbe stata meglio un’arma a Uova Marce, un po’ di sale e del pane grattugiato con il formaggio poteva essere cotto e mangiato.

Comments are closed.