Ucciso Mohammed, l’ultimo pediatra di Aleppo: morto per salvare i bimbi dell’ospedale

Mohammed Wasim Moaz, 36 anni, l’ultimo pediatra rimasto ad Aleppo, è morto durante i bombardamenti aerei di ieri effettuati dai governativi che hanno colpito l’ospedale di al-Quds.

L’attacco aereo che ha colpito direttamente l’edificio lo ha ridotto in macerie. Ulteriori attacchi aerei hanno colpito diverse aree vicine all’ospedale. Secondo l’Onu i raid che hanno colpito l’ospedale non sono stati condotti per errore, ma ritiene che siano stati deliberati. Lo ha dichiarato in una intervista ad Al Arabiya al Hadath.

Fonte: Il Mattino

29/4/2016