Puoi dire ADDIO AL DETERSIVO! ECCO LA SCOPERTA: PER LAVARE I PANNI BASTA METTERE NELLA LAVATRICE SOLO UN BICCHIERE DI QUESTO. ECCO DI COSA SI TRATTA

Autoprodurre i detersivi da utilizzare per il bucato significa scegliere di non utilizzare detergenti inquinanti e potenzialmente irritanti o allergizzanti per le pelli più delicate. Significa anche ridurre la quantità dei rifiuti prodotti e riciclare i vecchi flaconi di detersivo praticamente all’infinito, per poterli utilizzare come contenitori per i propri nuovi prodotti di realizzazione completamente casalinga.

I detersivi casalinghi più naturali devono essere preparati utilizzando come base del sapone vegetale in scaglie, da preparare da sé o da acquistare controllando attentamente gli ingredienti.

In caso di macchie che appaiono particolarmente ostinate, si consiglia di pretrattare utilizzando una saponetta e di lasciare agire per alcune ore prima di passare al lavaggio a mano o in lavatrice.

Seguendo le nostre ricette non dovrete più acquistare né detersivi per il bucato a mano o in lavatrice, né ammorbidente. Tra gli ingredienti indispensabili vi serviranno bicarbonato di sodio, acido citrico, sapone vegetale, olio essenziale, soda per bucato.

Nel caso di capi particolarmente sporchi, è consigliabile aggiungere nel cestello della lavatrice un cucchiaio di percarbonato di sodio, una sostanza dal potere sbiancante, smacchiante e disinfettante considerata molto meno nociva ed inquinante rispetto alle comuni candeggine.

1) Detersivo liquido alla soda
7 litri d’acqua
400 grammi di soda per bucato
400 grammi di sapone vegetale grattugiato
Utilizzate una pentola capiente per portare ad ebollizione l’acqua, Potrete eventualmente dimezzare le dosi. Sciogliete, mescolando, il sapone in scaglie nell’acqua. Spegnete il fuoco ed aggiungete la soda per bucato (da non confondere con la soda caustica!). Continuate a mescolare finché il vostro detersivo liquido non si sarà ben amalgamato.

Lasciate raffreddare e trasferite il tutto in un contenitore per detersivo liquido di recupero, o suddividetelo in bottiglie. Utilizzatene un misurino, calcolando la quantità facendo riferimento al tappo di un vecchio detersivo, per ogni lavatrice a pieno carico. Dimezzate la quantità per i lavaggi leggeri.

2) Detersivo liquido alla lavanda e bicarbonato