Attenzione a queste bibite “dietetiche”, aumentano il rischio di infarto e ictus

Bere bibite dietetiche, potrebbe mettere a rischio problemi cardiovascolari. E il sale non è da meno. Lo studio

Se pensavamo che bere bibite dietetiche fosse una valida alternativa all’assunzione di zucchero, perché magari preoccupati per la nostra linea o per la possibilità di sviluppare il diabete, non avevamo tenuto conto che invece corriamo il rischio di essere colpiti da infarto o ictus. Una bella prospettiva, insomma.

Purtroppo, però, è proprio quanto suggerito da un nuovo studio della Scuola di Medicina Miller presso l’Università di Miami (Usa) i cui risultati sono stati presentati alla American Heart Association International Stroke Conference di Los Angeles (8-11 febbraio 2011).

La dottoressa Hannah Gardener e colleghi hanno analizzato le abitudini alimentari di 2.564 cittadini di Manhattan, scoprendo che coloro che avevano l’abitudine di bere una bibita dietetica gassata ogni giorno mostrassero un aumento del rischio di essere vittime di eventi cardiovascolari di ben il 61%, rispetto a coloro che non bevono queste bibite.

Onde evitare interferenze di risultato, i ricercatori hanno poi scremato i dati acquisiti eliminando tutti coloro che avevano già una storia di malattie cardiache, vascolari periferiche e sindrome metabolica. Dopo questa scrematura, il rischio è comunque rimasto alto: 48%.