Renzi: “Intervento sulle pensioni nel 2017”

Sul tema delle pensioni “ci siamo impegnati a intervenire nella legge di stabilità 2017”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi nella diretta Twitter e Facebook #Matteorisponde.

Il meccanismo di flessibilità delle pensioni “si chiamerà Ape: c’è già il simbolo e il logo. Ci sta lavorando Nannicini: con la stabilità del 2017 si potrà anticipare, con una decurtazione economica, l’ingresso in pensione solo per un certo periodo di tempo”. “Ci stiamo lavorando con i sindacati, i datori di lavoro, l’Unione europea.

Il meccanismo va incontro a quelli nati nel 51-53”, penalizzati dall’aumento dell’età delle pensioni.

“Ancora oggi il premier è tornato a parlare di pensioni. Tra reversibilità, rivalutazione degli assegni, flessibilità in uscita e altre ipotesi non è chiaro come si intenda intervenire. Noi pensiamo che bisognerebbe smetterla con gli annunci e provare a dire concretamente quello che si vuole fare aprendo urgentemente un tavolo di confronto.

Per questo saremo a manifestare il 19 maggio in piazza del Popolo a Roma“. Lo dichiara il Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti commentando le parole del premier, Matteo Renzi, sulla possibilità di un intervento sulle pensioni nella legge di stabilità 2017.

Roma, 6 maggio 2016