Berlusconi choc sul referendum: “Se passa è regime”

Se avrà il via libera al referendum di ottobre la riforma costituzionale «con il combinato disposto della legge elettorale», secondo Silvio Berlusconi, porterà a una cosa che «non possiamo chiamare altro che regime». Il presidente di Forza Italia lo ha spiegato alla presentazione della lista azzurra per le comunali di Milano al Teatro Manzoni.

«Oggi in Italia la democrazia è sospesa», ha proseguito l’ex premier, sul palco del Manzoni assieme al candidato sindaco Stefano Parisi. «Abbiamo diverse tappe importanti davanti: le amministrative, il referendum di ottobre e le nuove elezioni politiche che ci saranno qualora il referendum dovesse fallire».

Fonte: Il Corriere

8/5/2016