L’APPELLO: «RICCARDO, IL TUO CAPPELLO SMARRITO E’ QUI» / AIUTIAMO L’ALPINO – CONDIVIDI SULLA TUA BACHECA

“Riccardo, il tuo cappello è qui: chiamaci”. Un barista ha chiesto la collaborazione del web   per rintracciare l’alpino che ha perso questo cappello. Del proprietario, si sa solo che si chiama Riccardo.

Un barista di Asti ha contattato L’Eco di Bergamo per restituire il cappello a un alpino che lo ha perso durante l’Adunata nazionale: «So solo che si chiama Riccardo e probabilmente appartiene alla sezione di Bergamo».

Dopo la grande Adunata nazionale degli alpini ad Asti, alla quale hanno partecipato 85 mila penne nere di cui 4 mila bergamasche, dalla città piemontese arriva un appello per cercare di restituire a un alpino il suo cappello, smarrito e riconsegnato al proprietario di un bar del centro di Asti, dove si trova tuttora in attesa del proprietario. Paride Candelaresi, 31 anni, titolare del bar caffetteria «Il Mattone» di via Brofferio 182, ha contattato la nostra redazione per chiedere ai lettori bergamaschi di condividere il suo appello:

«Tutto è iniziato sabato – racconta Paride, che da dieci anni gestisce il locale –: un ragazzo di nome Riccardo, unica informazione che ho di lui,