Agente di polizia uccide donna afroamericana: rischio rivolte

Un agente di polizia ha sparato ad una donna afroamericana, una giovane di 27 anni, uccidendola sul colpo. E’ successo a San Francisco, negli Usa, città molto problematica per questioni etniche e dove un episodio di questo tipo potrebbe scatenare rivolte particolarmente violente. Le dinamiche del fatto sono da chiarire, quel che è sicuro è che l’agente ha sparato mentre tentava di arrestare la donna, che si trovava a bordo di un’auto rubata e distrutta nel tentativo di fuga. Prima degli spari  c’era stato un lungo inseguimento in auto terminato con lo schianto contro un camion della vettura rubata guidata dalla donna, che non avrebbe però riportato gravi danni. A questo punto l’agente avrebbe tentato di far uscire la donna dall’auto per ammanetarla, ma la donna si sarebbe ribellata.