OMICIDIO YARA: IL MOVENTE E’ CHOC. E BOSSETTI…

«Il movente dell’omicidio di Yara è chiaro e limpido ed è di natura sessuale», ha detto l’avvocato Pelillo, intervenendo oggi nell’arringa al processo contro Massimo Bossetti. Nel momento in cui il legale dei Gambirasio ha ricostruito come sono andati secondo lui i fatti, l’imputato è sbottato, rompendo il silenzio: «Non è vero niente!», ha esclamato.

FAMIGLIA GAMBIRASIO CHIEDE 1,4 MILIONI Un risarcimento di un milione e 400 mila euro. È quanto ha chiesto l’avvocato Enrico Pelillo per il papà e la sorella maggiore di Yara Gambirasio, oggi al processo contro Massimo Bossetti. Nel dettaglio, Pelillo ha domandato 983.970 euro per papà Fulvio e 427.260 per la sorella Keba per un totale di 1.411.230 euro e comunque una provvisionale di non meno di 300 mila euro per Fulvio e 150 mila per Keba. Il risarcimento di 1,4 milioni di euro è stato chiesto solo a nome del papà e della sorella Keba, rappresentati dall’avvocato Enrico Pelillo.