Se succede questo nella tua lavatrice fai attenzione, non è un buon segno e puo’ mettere a rischio la salute

A chi più a chi meno, prima o poi succede a tutti. Cosa? Aprire l’oblò della lavatrice e venire avvolti da cattivi odore. Le cause spesso sono da ricercarsi nella muffa che si crea nelle guarnizioni, difficili da raggiungere e quindi da pulire. Ma esistono dei semplici ed efficaci rimedi per tornare a far profumare la nostra lavatrice.

Mantenerla sempre efficiente, pulita e in perfette condizioni per garantire ai nostri capi di essere sempre perfettamente puliti e profumati è necessario. Spesso, la cattiva manutenzione di questo elettrodomestico, può causare dei grandi disagi, uno tra questi è il cattivo odore di muffa e la comparsa di funghi dannosi per la salute.

In questa guida ci occuperemo di come eliminare l’odore attraverso dei consigli pratici da seguire.

1 litro d’aceto bianco;

Un liquido detergente (possibilmente che contenga del cloro);

Olio essenziale di tea tree;

Una spugna;

Guanti.

Pulire l’interno della lavatrice utilizzando un panno per eliminare i depositi di sporcizia. Successivamente, applica uniformemente il detergente per la pulizia delle guarnizioni. Lascia agire per diverse ore con lo sportello chiuso. Versa nella lavatrice 1 litro d’aceto bianco. Nella vaschetta dell’ammorbidente versa dell’acqua con 10 gocce di olio essenziale di tea tree; fai partire un lavaggio ad alte temperature. Questo procedimento ti farà tornare la lavatrice come nuova e eliminerà tutte le impurità. È possibile ripeterlo anche una volta al mese e il vostro elettrodomestico durerà anche più a lungo.

Per evitare la ricomparsa della muffa state sempre attente ad asciugare la gomma alla fine di ogni lavaggio, a lasciare sempre l’oblò un po’ aperto per permettere il passaggio di aria e a far asciugare le vaschette il più possibile, magari anche sfilando il blocco e mettendolo a colare.

 

fonte: caffeinamagazine
23 Maggio 2016