BROGLI IN AUSTRIA: LE SCOPERTE SONO CLAMOROSE

Ma le elezioni sono state pulite? Pare di no. Il vantaggio di Hofer che emergeva dai dati reali la stess sera delle elezioni è stato poi ribaltato il giorno successivo, quando sono stati conteggiati i voti postali, perlopiù di residenti all’estero. Ma qualcos non torna. I numeri, secondo gli elettori austriaci sono anomali. In un articolo su un giornale austriaco viene evidenziato, ad esempio, che in un collegio l’affluenza sia stata del 146,9%. Più votanti degli aventi diritto: 13.262 contro 9.026. In questo collegio Van der Bellen ha ottenuto il 52,7% (6.621 voti) e Hoffer il 47,3%.
Un errore del sistema? Il Ministero degli Interni ha bloccato la pubblicazione dei risultati fino al 1 giugno, ma con uno scarto di soli 30.000 voti le polemiche non sono destinate a spegnersi.
Hofer, però, al momento non sembra intenzionato a fare ricorso.

Riccardo Ghezzi

24/5/2016