ALTA TENSIONE NEI CIELI EUROPEI. Il Pentagono attacca il Cremlino. Ecco cosa è successo

Inizialmente l’aereo russo si è avvicinato a trenta metri da quello degli Stati Uniti e ha poi eseguito delle manovre “tonneau” (manovra acrobatica che porta a effettuare un giro completo rispetto all’asse orizzontale del volo). Il giorno precedente, il capo degli Stati maggiori riuniti Usa, generale Joseph Dunford, aveva dichiarato che il sorvolo di aerei russi sopra le navi statunitensi prima o poi avrebbe potuto provocare uno scontro militare accidentale.

La Russia però respinge le accuse al mittente. “Tutti i voli dei jet militari russi sono effettuati nel rispetto delle regole internazionali”, e sono semmai gli aerei americani ad avvicinarsi regolarmente ai confini russi “con il transponder spento” costringendo i velivoli russi a decollare per “identificarli visivamente”.

Fonte: Il Giornale
2 giugno 2016