++++ ESTATE 2016 ROVINATA, METEO STRAVOLTO ++++

Nel corso di questi ultimi giorni di Maggio il modello europeo ECMWF ridimensiona visibilmente l’apporto caldo per buona parte del continente: una visione decisamente diversa, rispetto alla tendenza meteo che era stata prefigurata nei mesi scorsi, in particolare per l’area centro-occidentale del Mediterraneo.
COSA POTREBBE VERIFICARSI – Innanzitutto il modello del centro europeo ridimensiona le temperature su gran parte d’Italia. Se per oltre sei mesi si prevedevano T° superiori alla media di circa 1/1.5°, ecco che gli ultimi aggiornamenti annunciano, tutto sommato, una T° più o meno in media e soltanto superiore di 0.5° rispetto alla media. Cosa può significare questo?
MENO CALDO – Farà meno caldo, o meglio, non farà così tanto caldo come prospettato nei mesi scorsi. Le terribili incursioni dell’anticiclone africano risulteranno meno frequenti, anche se pur presenti, e interesseranno principalmente il Centro-Sud. E il Nord?

NORD con PIOGGE FREQUENTI? – Sembrerebbe che per il Nord Italia le precipitazioni risultino più frequenti, e qui ci ritorna in mente l’estate 2014, spesso piovosa su Alpi, Prealpi e Pianura Padana. Già il Ponte del 2 Giugno potrebbe indurci a dire che l’estate stenti a decollare, e molto probabilmente per buona parte del mese sarà così. Ma come sempre, stiamo parlando di tendenze che superano i 3/5 giorni canonici, e che devono essere considerate come possibilità e non come certezze.
CENTRO-SUD caldi – Cosa diversa per le regioni centrali e meridionali dove la presenza dell’anticiclone africano sarà più frequente, la stagione estiva quindi risulterebbe più soleggiata e calda, anche con fiammate africane importanti.

Fonte: Il Meteo

1/6/2016