Naufragio a Creta, si temono fino a 350 morti

I corpi di 117 migranti annegati, tra cui quelli di 70 donne e cinque bambini, sono stati recuperati da ieri su spiagge nell’ovest della Libia e le operazioni di recupero proseguono: lo ha riferito oggi all’ANSA il portavoce della Mezzaluna rossa libica, Mohamed Misrati. “Il numero di corpi trovati finora è 117, fra cui quelli di 70 donne e 5 bambini; sono tutti africani”, ha detto il portavoce contattato per telefono. “I corpi hanno cominciato ad emergere a Zuara, nell’ovest della Libia vicino alla frontiera con la Tunisia, dalle nove del mattino di giovedì”, ha precisato Misrati. “Le operazioni di recupero dei corpi è proseguita fino alle 23 e la Mezzaluna rossa ha ripreso stamattina”, si è limitato ad aggiungere il portavoce.

Roma, 6 giugno 2016