Sanders mette nei guai Hillary Clinton

In attesa dei verdetti ufficiali dell’ultimo super-martedì, in cui si vota in ben 6 stati tra cui la California, Hillary Clinton avrebbe raggiunto il numero sufficiente di delegati per ottenere la nomination democratica.
Il risultato sarebbe arrivato dalle piccole primarie del Portorico e delle Isole Vergini, che avrebbe fatto toccare all’ex segretaria di stato la quota fatidica di 2328 delegati, senza dover aspettare le primarie di oggi, dove pure la Clinton è favoritissima in California e quindi sarebbe stata destinata ad ottenere in ogni caso la nomination.
Hllary sfiderà quindi il repubblcano Trump alle presidenziali.
C’è un problema, però: lo sfidante democratico della Clinton, Bernie Sanders, non si vuole ritirare e continua a mettere i bastoni tra le ruote alla front runner.
A nulla sta servendo neppure l’opera di “moral suasion” di Obama, il presidente in carica