DOVEVA SCONTARE DUE ANNI E 4 MESI PER RAPINA ED ESTORSIONE. RINTRACCIATA ED ARRESTATA DALLA POLIZIA DI STATO

Era alloggiata in un hotel di Rimini la donna, una cinquantenne di origini campane – nata a Napoli e residente nel casertano – arrestata dagli Agenti della Squadra Volanti nella tarda serata di lunedì u.s.; i poliziotti, avuta notizia della presenza della donna, si sono recati in forze presso la struttura alberghiera al fine di evitare che potesse darsi alla fuga, attesa la gravità dei reati per i quali era ricercata.-

Sul posto gli agenti, preclusa ogni possibile via di fuga, si sono appostati e quando la donna è uscita l’hanno bloccata in sicurezza, conducendola in Questura per gli ulteriori adempimenti di legge, al termine dei quali è stata tradotta presso il carcere femminile di Forlì per l’espiazione della pena.

I fatti per i quali è stata condannata in via definitiva dal Tribunale di Ancona risalgono al 2013, quando la donna – insieme a due complici-  si era resa protagonista di un caso di estorsione ai danni di un prelato, parroco della cappella situata all’interno dell’Ospedale regionale “Torrette”, da dove era stato asportato un prezioso ornamento dedicato alla Madonna di Loreto per la restituzione del quale i malviventi avevano cercato di estorcere al sacerdote una consistente somma di denaro, tentativo stroncato dall’intervento degli uomini della Squadra Mobile del capoluogo marchigiano.

Roma, 10 giugno 2016