Eseguita un’ordinanza di divieto di avvicinamento alla persona offesa

A nulla sono servite le segnalazioni della famiglia e di altri vicini di casa inoltrate all’amministratore condominiale, gli esposti presentati al Comune nonché l’emissione dell’ammonimento del Questore di Sassari, per far cambiare l’atteggiamento di madre e figlio, anzi le loro condotte sono via via peggiorate tanto da infondere la seria preoccupazione che tali fenomeni possano evolvere in fatti più gravi.

L’Autorità Giudiziaria, preso atto della gravità dei comportamenti della donna e dell’uomo, ha emesso la misura cautelare del divieto di avvicinamento alle persone offese e ai loro prossimi congiunti, nonché il divieto di comunicazione in ogni modo con gli stessi.

Roma, 10 giugno 2016