Roma:Raggi a Carminati “giochi finiti”. Giachetti, “mai più”

Cosa direbbe se fosse sindaco di Roma a Massimo Carminati, presunto capo di Mafia Capitale? “Ho paura di chiunque faccia male a Roma – dice Roberto Giachetti -, sono garantista ma quello che emerge ha fatto malissimo alla città.

Non ho nulla da dirgli se non che se divento sindaco sarò vigile e attento perché non vi siano più infiltrazioni come quelle che abbiamo visto”. “Nelle intercettazioni dell’inchiesta Carminati diceva di avere il controllo di 3 candidati su 4 – risponde Raggi -, noi saremo incorruttibili, come dicevano loro stessi di Fucci (sindaco M5S di Pomezia, ndr). Con noi i giochi saranno finiti”.

Sulla sicurezza la candidata M5S promette “maggior presidio sulle strade, non solo in centro, ma deve aumentare anche la sicurezza percepita. Vigili urbani non possiamo assumerle altri, ma un concorso é già stato fatto”. “Metteremo mille telecamere in più con una centrale operativa che vigili su tutta la città – così Giachetti -. Le forze dell’ordine in più schierate per il Giubileo rimangano a Roma anche dopo. I vigili vanno riorganizzati”.

Roma, 17 giugno 2016